opera lirica

Il Conte colpisce ancora (o almeno, ci prova): ius primae noctis e rivoluzione nelle “Nozze di Figaro”

“Le Nozze di Figaro, o la folle giornata” è il seguito del fortunatissimo "Barbiere di Siviglia" e ambedue sono stati rappresentati in questi mesi alla Scala. Tuttavia, mentre nel primo episodio la borghesia nascente (Figaro) aiutava l’aristocrazia (il Conte), ora i due si trovano in contrasto. “Questa commedia non si rappresenterà. Perché la sua approvazione sulla scena non fosse una pericolosa incoerenza, bisognerebbe distruggere la Bastiglia”. Queste parole furono pronunciate da Luigi XVI, al termine di una lettura privata del manoscritto di Beaumarchais, nel 1778.
Leggi ...Il Conte colpisce ancora (o almeno, ci prova): ius primae noctis e rivoluzione nelle “Nozze di Figaro”

Largo al borghese della città (lallarallà)

Le opere liriche sono racconti di personaggi, luoghi, oltre che brani musicali. Anche il libretto de Il barbiere di Siviglia, rappresentato in questi giorni alla Scala e seguito tra poche settimane da Le nozze di Figaro, fa trasparire alcuni aspetti della società di due secoli fa, comprensibili e interessanti anche per gli spettatori di oggi.
Leggi ...Largo al borghese della città (lallarallà)