500 anni in 500 metri – Un filo di meraviglia tra le nostre chiese

Le parrocchie che formano una nuova comunità pastorale sono spesso vicine, simili, anche se non uguali per problematiche sociali e pastorali, ma sembrano un po’ più lontane quando si tratta di aprirsi alla collaborazione e alla condivisione nel nuovo progetto pastorale comune.

Tra san Luca e santa Maria Bianca in Casoretto, unite in comunità pastorale dallo scorso settembre, la distanza chilometrica è di soli 500 metri, ma le loro chiese sono state edificate ad una distanza temporale di 500 anni.  

Per apprezzare la bellezza di queste costruzioni, progettate la prima dal grande architetto Giò Ponti  negli anni Cinquanta e l’altra dal Solari prima e poi dal Tibaldi tra il Quattrocento e il Cinquecento, Il Filo ha organizzato due visite guidate, con la competenza rispettivamente del professor Ferdinando Zanzottera, docente di Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano, e del Gruppo “la Via della Bellezza”, coordinato dalla Pastorale Giovanile della Diocesi di Milano.

Gli eventi saranno arricchiti dalla lettura di brani che consentono di dare un contesto più ampio alla ammirazione della parte architettonica.
Durante la visita di san Luca alcuni scritti di Giò Ponti riveleranno la sua sensibilità religiosa, sorprendente per molti e ben presente nei progetti delle sue chiese.
Una scelta di brani medievali guiderà invece i visitatori dell’Abbazia a comprendere meglio la sua storia e l’architettura dell’intero complesso monastico.

In occasione di ciascuna visita (*), un piccolo rinfresco costituirà un altro piacevole modo per tracciare tra le due parrocchie un filo di bellezza di 500 anni e di 500 metri.

Vi aspettiamo a questi interessanti itinerari!


(*) Il rinfresco del 7 aprile a San Luca si terrà al termine dell’evento
Quello del 28 aprile presso l’Abbazia Santa Maria Bianca si terrà tra il primo e il secondo turno di visita, per i quali ricordiamo che è consigliato prenotarsi (indicazioni sulla locandina)

Lascia un Commento